BLOGGER TEMPLATES - TWITTER BACKGROUNDS

Breve riflessione.

Il fatto è che non ci soffermiamo mai abbastanza a cercare la purezza nelle cose, nelle persone, nei gesti, nei pensieri .Riscoprire la libertà d'animo che si nasconde dentro ognuno di noi. Abbandonare l'incoerenza e riprenderci cio che siamo. . Noi, più semplicemente, corriamo, corriamo contro un filo sottile, che crediamo la nostra guida. Ma è la nostra maledizione, è solo la nostra, piccola maledizione.
Perchè se la cerci, la trovi, trovi bellezza anche all'interno della cattiveria, chi diventa cattivo lo diventa per senso di perdizione, di vuoto.
Toccati, chiudi gli occhi e toccati il viso, tocca lievemente i tuoi occhi, la tua bocca, i tuoi capelli le tue spalle, un po' per volta. Accarezzati, ama te stesso come se fossi il tuo uomo, o la tua donna, solo per qualche istante, respira la tua aria, sfiora i lineamenti del tuo corpo.Ti scoprirai bellissimo, chi più morbido, chi è più sottile, ma ti troverai bellissimo. Adesso, ritocca i tuoi occhi, dopo aver fatto questa scoperta saranno più belli, più luminosi, e forse leggermente bagnati. Toccati i capelli,ora.. sconvolgili un pò. Senti il loro profumo, di shampoo, o di tabacco, o di erba bagnata, o di mare. Sono così belli, sono perfetti perchè sono i tuoi capelli, e profumano di cio che sei, della sostanza che sei, della vita che c'è in te. Non c'è cosa piu' bella, di essere se stessi, di crescere dentro.
Ho visto persone con una forza d'animo che spaccava le pietre, ho visto persone che avevano occhi che sapevano d'amore, d'amore puro. E ne ho visti altri, ho visto altri sguardi, e che sguardi. Che prima sapevano d'amore, di quell'amore che sfiora la follia, e poi si sono spenti in dolore, in follia ai margini del dolore. E l'amore? L'amore dov'è? Comprimere se stessi, comprimere cio che siamo è un errore. Io mi sono buttata via, troppo spesso, sono stata marcio, marcio senza linee di luce, nero senza linee di ripresa. Sono stata il più grande ostacolo di me stessa, e poi ho capito che se voglio trovare me stessa devo scrivere, scrivere e non pensare, non a come dovrò vivere, ma pensare solo a farlo. Vivi e basta, senza come, senza perchè. Vivi e respira, e godi di quell'aria come se stessi fumando tabacco, e quella fosse l'ultima che ti rimane. Respira piano, o rimarrai sfiatata, ma non pensarci, tu vivi solo a mille.

Vi potrò sembrare una persona felice, splendente, ma è sola apparenza.
Per vedere il blog cliccare home page. Un abbraccio.