BLOGGER TEMPLATES - TWITTER BACKGROUNDS

giovedì 13 maggio 2010

"La gente vive per anni e anni, ma..
in realtà è solo in una piccola parte di quegli anni che vive davvero, e cioè negli anni in cui riesce a fare ciò per cui è nata. Allora, lì, è felice. Il resto del tempo è tempo che passa ad aspettare o a ricordare." Alessandro Baricco.


Un po di tempo fa, credo di aver capito. In genere, la gente quando vive,inizia a seguire un sogno, un percorso, che dovrebbe portarla ad avere una vita migliore. A fare un qualcosa meglio di qualsiasi altro, perchè tutti noi siamo qui per una ragione, ma nella maggior parte sbagliamo strada, sbagliamo percorso, perchè ci facciamo condizionare dal pensiero degli altri, e non da cio che vogliamo davvero..dalla paura di non essere abbastanza, dalla paura di farsi male.
Credevo di aver scelto il percorso giusto, che si, non mi portava alla felicita', ma che mi portava allo strattonamento, al distruggermi.. ma credevo fosse giusto, perchè lo facevo meglio di chiunque altro. Mi veniva così semplice, uccidermi. Scomparire. E non stavo seguendo il consiglio di nessuno, cio che comuque mi conforta, è che tutto cio che ho fatto è stato una mia pensata. Stavo solo seguendo la scia malefica della malattia..
Tutt'ora è molto semplice sbagliare, così tanto che dentro di me si è instaurata una didascalia scorretta, quando mi faccio del male sono quasi fiera di me, quando faccio qualcosa per il mio bene, mi sento in colpa, mi sento smantellata.
La cosa brutta è che io so che sbaglio, so precisamente dove sbaglio, ma non so correggermi.
Io so che esiste una via di uscita, ma sono così cieca che la strada verso la liberta', non la vedo piu', eppure io so dov'è, so come trovarla, ci ho provato tante volte, tante, e sono sempre tornata in dietro.
Cosa ci faccio in questo mondo? Cosa ci faccio, piu' morta che viva.
Poi la maschera che indosso, inizia a starmi stretta, ormai lei comanda sulle mie azioni, io non sono piu' nulla, e la mia anima ha perso di colore, di profondita', di vita.

1 commenti:

Michiamomari, e ha detto...

Ci fai che servi: sei NECESSARIA. Perciò datti da fare.. se no come, quando riuscirai a scoprire COSA ci sei venuta a fare? nn certo questo pensieri ammoscianti.
vedo che in giro lasci commenti incoraggianti, pieni di senso.. bè, consiglia anche te stessa e fai il primo pezzettino della strada, che è passare dal dire al fare - tutto il resto poi verrà, naturalmente..
perchè nn vieni mai a trovarmi?